CHIAMACI 030 9914222
STUDIO DI GEOLOGIA TECNICA E AMBIENTALE DOTT. GEOL. ROSANNA LENTINI - LOGO

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Pianificazione
Territoriale

  • Studi della componente geologica idrogeologica e sismica di supporto alla pianificazione territoriale comunale, ai sensi delle normative regionali
  • Studi di Microzonazione Sismica ai sensi degli Indirizzi e Criteri del Dipartimento della protezione Civile
  • Studi Geologico-Geotecnici e Sismici di supporto a progetti in variante agli strumenti urbanistici comunali
  • Studi di individuazione del reticolo idrico ai sensi della normativa regionale
  • Consulenza alle amministrazioni pubbliche per l’applicazione di normative geologiche
  • Studi di riperimetrazione di aree in dissesto ai fini della pianificazione
  • Studi geologici di supporto ai piani cimiteriali

WORKS

Negli anni 2014-15 è stato predispostol’aggiornamento della componente geologica,idrogeologica e sismica del P.G.T ai sensi della L.R 12/05 e della D.G.R 9/2616/2011 per il territorio comunale di Desenzano del Garda.
 
Negli anni 2009-2011 sono stati realizzati numerosi studi nell’ambito della predisposizione dei PGT e per l’aggiornamento della componente geologica, idrogeologica e sismica del P.G.T ai sensi della L.R. 12/05 e della D.G.R. 8/7374/2008:
  • Lonato del Garda (Bs)-Luglio 2009
  • Rezzato (Bs) -Marzo 2011
  • Calusco d’Adda (Bg) -Aprile 2011
  • San Felice del Benaco (Bs) -Maggio 2008/2010
  • Nuvolento (Bs) -Dicembre 2010
Nel 2014-15 sono stati predisposti gli studi di Microzonazione Sismica ai sensi dell’Ord. CDCPC n 52 del 20/02/13 (MOPS) per i seguenti comuni:
  • Gardone Riviera (Bs)
  • Lonato del Garda (Bs)
  • Salò (Bs)
È stato inoltre eseguito nel 2013 lo studio di Microzonazione Sismica ai sensi dell’Ord. P.C.M. 4007/2012 e del Decreto P.C.M
Dipartimento Protezione Civile 15 marzo 2012 (MOPS) per i seguenti comuni:
  • Gavardo (Bs) - Settembre 2013

Sono stati inotre eseguiti nel 2011-2012 studi di Microzonazione Sismica ai sensi dell’Ord P.C.M. 3907/2010 e s.m.i e del Decreto P.C.M Dipartimento Protezione Civile 10 Dicembre 2010 (MOPS) per i seguenti comuni:
  • Rezzato (Bs) - Gennaio 2012
  • Desenzano del Garda (Bs) - Giugno 2012
  • Nuvolento (Bs) - Ottobre 2011

Negli anni sono stati eseguiti circa 80 studi geologici di supporto alla pianificazione territoriale e ad interventi edilizi in variante agli strumenti urbanistici nella Regione Lombardia per Committenti Pubblici (comuni di Paitone, Rezzato,Tremosine, Nuvolento, Vallio Terme, Brescia, Polpenazze d/G , Manerba d/G, Salò, Serle, Gardone R., Padenghe s/G, Prevalle, Nuvolento, Berlingo, etc.) e privati.

MICROZONAZIONE SISMICA

Esecuzione di un’analisi della componente sismica dello studio geologico ai sensi della L.R.12/05 e degli Indirizzi e Criteri di Microzonazione Sismica (ICMS, 2008), secondo le procedure indicate nelle D.G.R. attuative contenenti i “Criteri ed indirizzi per la componente geologica, idrogeologica e sismica del P.G.T., in attuazione dell’art. 57, comma 1 della l.r. 11 marzo 2005, n.12”. Gli studi di microzonazione sismica vengono realizzati secondo le specifiche definite da Regione Lombardia e secondo gli standard di rappresentazione e archiviazione informatica degli studi di microzonazione sismica.
Si eseguono inoltre le analisi della Condizione Limite dell’Emergenza (CLE) dell’insediamento urbano utilizzando la modulistica predisposta dalla Commissione Tecnica di cui all’articolo 5 commi 7 e 8 dell’OPCM 3907/2010 ed emanata con il Decreto del Capo del Dipartimento della Protezione civile del 27 Aprile 2012.

STUDI PER INTERVENTI EDILIZI IN VARIANTE AL PGT AI SENSI DELLA L.R.12/05

Gli Studi vengono redatti sulla base degli standard richiesti dalla Provincia e predisposti ai sensi dell’art. 25 della L.R. 12/05 e secondo i “ Criteri ed indirizzi per la definizione della componente geologica, idrogeologica e sismica del Piano di Governo del Territorio, in attuazione dell’art. 57 della L.R. 11/03/05 n° 12”, emanate, in ultimo, con D.G.R. n° 9/2616 del 30/11/2011.
Prevedono una prima fase di acquisizione di tutti i dati reperibili in letteratura, da precedenti indagini geologiche, geomorfologiche, idrogeologiche e geognostiche eseguite sul territorio comunale o nei comuni contermini ed il rilevamento geologico e geomorfologico di un intorno significativo rispetto all’area in variante.
Vengono poi realizzate la CARTA GEOLOGICA E GEOMORFOLOGICA per un intorno significativo rispetto all’area interessata dal progetto, la CARTA IDROGEOLOGICA CON INDICAZIONI SULLA VULNERABILITA’ DEGLI ACQUIFERI.
Si procede con l’analisi del rischio sismico valutando la risposta sismica locale in relazione alle condizioni geologiche e geomorfologiche riconosciute per il sito d’intervento e che possono influenzare, in occasione di eventi sismici, la pericolosità sismica di base dell’’area ( CARTA DELLA PERICOLOSITÀ SISMICA LOCALE”(applicazione procedura di 1° livello e successivamente, ove necessario, di 2° livello e 3° livello, secondo le metodologie indicate nell’Allegato 5 della D.G.R. 9/2616 del 2011).

Si perviene alla Fase di Sintesi/Valutazione che individua le limitazioni d’uso del territorio e propone una zonazione in funzione dello stato di pericolosità geologico-geotecnica e della vulnerabilità idraulica e idrogeologica, elaborando quindi la CARTA DI SINTESI E DEI VINCOLI in cui sono evidenziati rispettivamente i diversi ambiti di pericolosità e/o vulnerabilità e i vincoli derivanti da normative e piani sovraordinati in vigore, di contenuto prettamente geologico, relativi al territorio comunale di interesse come definiti nella D.G.R. 9/2616 del 2011.
La realizzazione della CARTA DI FATTIBILITA’ PER LE AZIONI DI PIANO rappresenta il risultato conclusivo dello studio e la Fase di Proposta, con l’indicazione delle limitazioni d’uso di tipo 
geologico rispetto alla fattibilità degli interventi previsti sul territorio comunale e con la predisposizione delle Norme Geologiche di Attuazione.
Si valuta quindi la congruenza delle trasformazioni previste con le risultanze dello studio geologico.
Negli anni sono stati eseguiti circa 80 studi geologici di supporto alla pianificazione
territoriale e ad interventi edilizi in variante agli strumenti urbanistici nella Regione Lombardia per Committenti Pubblici (comuni di Paitone, Rezzato, Tremosine, Nuvolento, Vallio Terme, Brescia, Polpenazze d/G , Manerba d/G, Salò, Serle, Gardone R., Padenghe s/G, Prevalle, Nuvolento, Berlingo, etc.) e privati.

STUDI DELLA COMPONENTE GEOLOGICA IDROGEOLOGICA E SISMICA PER IL PGT AI SENSI DELLA L.R.12/05

Negli anni 2014-15 è stato predisposto l’aggiornamento della componente geologica, idrogeologica e sismica del P.G.T ai sensi della L.R 12/05 e della D.G.R 9/2616/2011 per il
territorio comunale di Desenzano del Garda.
 
Negli anni 2009-2011 sono stati realizzati numerosi studi nell’ambito della predisposizione
dei PGT e per l’aggiornamento della componente geologica, idrogeologica e sismica del P.G.T ai sensi della L.R. 12/05 e della D.G.R. 8/7374/2008:
  • Lonato del Garda (Bs)-Luglio 2009
  • Rezzato (Bs) -Marzo 2011
  • Calusco d’Adda (Bg) -Aprile 2011
  • San Felice del Benaco (Bs) -Maggio 2008/2010
  • Nuvolento (Bs) -Dicembre 2010

RETICOLO IDRICO MINORE - DOCUMENTI DI POLIZIA IDRAULICA

La metodologia seguita per la redazione dell’ Elaborato Tecnico Normatico (E.T.N.) prevede diverse fasi di lavoro, in accordo con la più recente D.G.R. X/2591 del 31/10/2014:
  • Individuazione del reticolo idrografico principale, minore e privato su cartografia, alla scala dello strumento urbanistico
  • Studio delle caratteristiche idrauliche e geomorfologiche del reticolo
  • Determinazione delle fasce di rispetto dei corsi d’acqua
  • Definizione delle attività vietate o soggette ad autorizzazione comunale 
Studi del Reticolo Idrico (RIM) ed Elaborati Tecnici Normativi ai sensi della D.G.R. n° 7/7868 del 25/01/02 e successive modifiche per i seguenti comuni:
  • Desenzano del Garda (BS) – Marzo 2003
  • Padenghe sul Garda (BS) – Ottobre 2004
  • Vallio Terme (BS) – Giugno 2003
  • Manerba d/G (BS) – Luglio 2003
  • Calusco d'Adda (BG) – Marzo 2005
Scrivici per una consulenza
Share by: